Formatura della plastica

Le membrane di plastica e il linoleum sono facilmente modellabili con aria calda. I tubi di plastica e le finestre in plexiglass possono essere piegati quando vengono riscaldati e mantengono la loro forma dopo il raffreddamento.
Quando si posano membrane su tetti o in applicazioni di ingegneria sotterranea, la plastica è in grado di formarsi in punti scomodi, rendendo più facile la lavorazione in un secondo momento. Quando si posano pavimenti in plastica o in linoleum, è possibile utilizzare l’aria calda anche per modellare il singolo strato nella forma desiderata, sollevandolo negli angoli e posandolo, come ad esempio, sulle scale.

Stampaggio con calore di processo

I materiali termoplastici possono essere riscaldati fino a quando non si ammorbidiscono abbastanza da poter essere rimodellati. Per garantire che il materiale sia sufficientemente flessibile per il processo di formatura, viene utilizzata aria calda per riscaldare l’intero componente o solo alcune parti di esso.

LT_molding_Ph_AP_01.jpg

In linea di principio, anche la sbavatura di componenti in plastica stampati a iniezione è classificata come processo di formatura. Le bave sottili ma antiestetiche sono riscaldate a tal punto da sciogliersi e rimodellarsi sotto l'effetto della tensione superficiale.
Se più parti in plastica o una materozza e una parte in plastica sono unite tra loro da nastri stretti dopo il processo di iniezione o di soffiaggio, possono essere separate mediante l'uso mirato di aria calda.

Stampi in plastica presso l'idraulico o il lattoniere.

LT_Bending_of_tubes_and_pipes_PF_AP_01.jpg

Nella lavorazione di tubi di materiale termoplastico, come nella lavorazione di lattoniere e/o lamiere, questi vengono stampati con aria calda. Per fare questo, il tubo viene prima riscaldato e poi modellato nella forma desiderata. Dopo il raffreddamento, il tubo mantiene la sua nuova forma.

Tubi di collegamento

Quando si uniscono due tubi con diametri diversi (misura sovradimensionata), l'apertura del tubo circostante (presa) viene riscaldata per consentire l'espansione. Viene quindi inserita la camera d'aria. Dopo il raffreddamento, il manicotto si restringe alle sue dimensioni originali, con il risultato di un collegamento permanente e stretto.