Bahr Al-Baqar – 2,7 km di tubi di plastica saldati in tempi record in Egitto

LT_Blog_Egypt_TitelRohreundMenschen.jpg
Storie di successo

In Egitto, il più grande impianto di trattamento delle acque reflue in Africa, il Bahr Al-Baqar, è in fase di costruzione. A causa della siccità e della rapida crescita della popolazione, vi è un urgente bisogno di trattare le acque reflue agricole e riciclare l’acqua pulita ottenuta. In questo articolo, apprenderai quali attrezzature Leister sono state utilizzate in questo progetto di ingegneria civile.

Autore: Silke Landtwing, Corporate Communications Manager, Leister Svizzera

La popolazione in Egitto sta crescendo rapidamente: Circa 103 milioni di persone (in aumento) vivono attualmente nella terra delle piramidi e dei faraoni. Essendo un Paese arido, l’Egitto dipende dal Nilo e dalle acque sotterranee, poiché oltre il 95% dell’approvvigionamento idrico egiziano è coperto dal Nilo. Tuttavia, poiché l’acqua del Nilo è limitata e le acque sotterranee possono essere riutilizzate molto poco, il governo nazionale si sta concentrando sui progetti di trattamento delle acque reflue. I loro obiettivi sono purificare e riutilizzare l’acqua, risparmiandola e aumentando la produttività del Paese.

Trattamento delle acque reflue

Sebbene l’Egitto soffra già di una carenza idrica, l’irrigazione viene spesso effettuata come si faceva nei tempi antichi: Gli agricoltori sommergono grandi aree dei loro campi con acqua. Gli esperti affermano che si spreca troppa acqua con la vecchia tecnologia e i vecchi metodi di irrigazione. Questo è un motivo importante per aprire nuovi orizzonti e utilizzare tecnologie moderne per migliorare l’irrigazione dei terreni agricoli. Inoltre, l’irrigazione è minacciata anche dalla contaminazione da acque reflue agricole, industriali e municipali non trattate.

Bahr Al-Baqar: Il più grande impianto di trattamento delle acque in Africa

L’impianto di trattamento delle acque reflue Bahr Al-Baqar nel nord-ovest dell’Egitto è destinato a diventare il più grande dell’Africa e il più grande al mondo. La capacità prevista per il progetto è di 5 milioni di m3 di acqua trattata al giorno (nota dell’autore: 5 milioni di m3 di acqua è sufficiente per riempire 2.000 piscine olimpioniche). In totale, l’impianto comprende quattro linee di trattamento dell’acqua, ciascuna con una capacità di lavorazione giornaliera di 1,25 milioni di m 3 di acqua. L’acqua trattata sarà utilizzata per l’irrigazione di 140.000 ha / 345.946 ac di terreno coltivato lungo il canale di Suez. Si prevede che la realizzazione del progetto migliorerà l’irrigazione del terreno agricolo.

Saldatura di tubi in HDPE per l’impianto di trattamento delle acque reflue

Il contratto per la produzione e l’installazione dei tubi PE-100 a spirale, per l’impianto di trattamento delle acque reflue del progetto su larga scala, è stato assegnato alla società egiziana Krah Misr. Krah Misr è stata fondata su licenza di Krah AG, un produttore tedesco di macchinari. Vanta oltre 35 anni di esperienza nella progettazione, sviluppo e costruzione di apparecchiature di produzione per tubi e raccordi in plastica di grande diametro in tutte le dimensioni e gli spessori possibili. Per la produzione dei tubi è stata scelta la plastica BorSafe™ HE3490-LS, una plastica classificata PE100. I vantaggi della plastica PE100 per questa applicazione sono i bassi costi di installazione e manutenzione derivanti dalla sua resistenza alla corrosione e alle sostanze chimiche. Tra i molti altri vantaggi, questi tubi in plastica hanno eccellenti proprietà di flusso, elevata affidabilità operativa e, grazie alla loro superficie liscia e non porosa, bassa tendenza a imputridirsi.

2,7 km di tubi in PE con diametro di 1,6–2,5 m saldati a tempo di record

Krah Misr ha fornito e installato un totale di 2,7 km di tubi a spirale in PE 100 da 1,6 a 2,5 m di diametro per l’impianto di trattamento delle acque reflue. In origine, il completamento di questo progetto richiedeva 18 mesi. Tuttavia, questi tubi di applicazione a bassa pressione (2,2 bar / 220000 Pa) sono stati posati e saldati sul posto in tempi record (sette mesi) da Krah Misr.

A causa della natura del terreno, è stata richiesta la saldatura per estrusione oltre alla saldatura per elettrofusione

I tubi lunghi 6 m sono stati saldati insieme per garantire tenuta, stabilità e resistenza alle perdite.

LT_Blog_Egypt_Rohrschweissung.jpg

Poiché i tubi sono stati posati su un terreno di argilla molto sciolto, che è soggetto a un notevole assestamento, dovevano essere saldati in modo speciale. Pertanto, oltre al tradizionale metodo di saldatura per elettrofusione, sono stati saldati anche dall’interno e dall’esterno con gli estrusori Leister.

Per completare il progetto in sette mesi, Krah Misr ha raddoppiato il numero di saldatori e ha utilizzato un totale di 24 estrusori Leister.

Gli estrusori FUSION 3 e FUSION 3C di Leister sono gli estrusori preferiti delle saldatrici di Krah Misr. Ci sono diverse ragioni per questo: I saldatori conoscono molto bene gli estrusori poiché li utilizzano già da diversi anni. Inoltre, i robusti estrusori Leister sono progettati specificamente per il lavoro in tubi di plastica di grandi dimensioni.

LT_Blog_Egypt_SchulungRoli.jpg

Durante un corso di formazione di 3 giorni, Roland Beeler, responsabile della divisione Plastic Fabrication, Roofing & Flooring Business Lines, ha formato i saldatori di Krah Misr nel 2018. Questo corso ha trattato, in modo molto dettagliato, i materiali termoplastici per saldatura per estrusione con estrusori Leister. Da allora, sia il know-how tecnico del team, che la qualità del lavoro di saldatura, sono migliorati continuamente. Il portafoglio di prodotti è stato ampliato nel corso degli anni con ulteriori attrezzature Leister e accessori abbinati.

LT_Blog_Egypt_RachidGroup.jpg

Rachid Benlakhouy, Responsabile delle vendite per Africa, Francia e Regno Unito presso la Leister Technologies AG, Svizzera, afferma: “Fin dal primo giorno abbiamo capito quanto fosse importante il mercato egiziano per Leister. Questo Paese ha sempre fornito progetti infrastrutturali grandi e impegnativi. Ecco perché avevamo bisogno di avere una forte presenza con un partner forte per offrire le nostre attrezzature di saldatura plastica realizzate in Svizzera insieme a servizi e supporto eccellenti.”

Il distributore egiziano di Leister, SHS Saad Hanna Sons, fornisce estrusori a Krah Misr da anni. Oltre alla distribuzione, SHS offre anche manutenzione e riparazione per tutte le macchine e gli utensili Leister. I tecnici di riparazione di SHS sanno quanto sia importante la qualità dei prodotti Leister perché vengono utilizzati per importanti progetti infrastrutturali nel Paese e devono funzionare in modo affidabile anche in condizioni difficili.

Atef Hanna, amministratore delegato di SHS Saad Hanna Sons, ha dichiarato: “È stata una sfida consegnare un gran numero di estrusori a Krah Misr nella primissima settimana del nuovo anno (2021). Nonostante la stagione delle vacanze e la situazione del Covid, Leister ha fatto l’impossibile e ha consegnato gli estrusori in tempi record. Il mio team si è assicurato che lo sdoganamento e lo svincolo di questa importante spedizione si svolgessero senza intoppi. Volevamo fare tutto il possibile per garantire che Krah Misr potesse continuare senza interrompere il progetto. Dopo tutto, Krah Misr è uno dei nostri clienti più importanti e ci sforziamo sempre di fornire il miglior servizio ai nostri clienti”.

Dopo il completamento con successo del progetto alla fine di aprile 2021, Peter Youssef, Direttore generale di Krah Misr, ha dichiarato: “In qualità di pioniere nella produzione di grandi tubi a spirale in HDPE in Egitto, Krah Misr è molto soddisfatta dell’eccellente servizio fornito da Leister. La qualità degli strumenti svizzeri Leister e il servizio locale di SHS ci hanno davvero soddisfatto. I nostri dipendenti, il servizio di prima classe offerto dai nostri partner commerciali e l’alta qualità delle apparecchiature utilizzate, sono tutti elementi chiave per il nostro successo”.