Trattamento termico

LT_Refining-process_PH_AP_01.jpeg

Che si tratti di rossetto o di praline di cioccolato, l'aria calda è ideale per la raffinazione di prodotti alimentari e cosmetici e viene utilizzata in molti modi diversi.

Nella fase finale, il calore di processo viene utilizzato per far brillare o raffinare vari prodotti, come ad esempio nel processo della tostatura. La lucentezza sul cioccolato o sui prodotti cosmetici come il rossetto è spesso creata utilizzando soffiatori ad aria calda. Con l'aria calda si può anche lavorare delicatamente, come ad esempio per tostare i chicchi di caffè.

Trattamento con aria calda

Nella produzione di rossetti, varie sostanze come agenti umettanti (la maggior parte dei quali sono gel vegetali come cera di carnauba o cera d’api) e pigmenti (spesso derivati dall’ossido di ferro), vengono mescolati insieme e sciolti.

LT_Veredelung_PH_AP_01.jpeg

In una delle ultime fasi del processo di brillantatura, la superficie del rossetto viene riscaldata con aria calda generata da un soffiatore ad aria calda. Questo conferisce al rossetto la sua caratteristica e seducente lucentezza, prima di essere chiuso con un coperchio e infine confezionato.
Nelle praline di cioccolato gli ingredienti sono diversi, ma il processo nella linea di produzione è lo stesso. I soffiatori ad aria calda vengono utilizzati per riscaldare leggermente la superficie del cioccolato opaco, dandogli una finitura lucida.

caffè tostato

Il caffè solitamente proviene dal paese d'origine in chicchi. Sia nei classici sacchi di iuta che come merce sfusa in contenitori. I chicchi vengono tostati solo nel paese di destinazione.

La tostatura trasforma i frutti rossi con un cuore di caffè verde nel noto chicco di caffè marrone. Il processo di tostatura si svolge a temperature comprese tra 200°C e 400°C (392 °F e 752 °F), a seconda della velocità con cui il processo deve essere completato e delle dimensioni della tostatrice. Il calore fa sì che il chicco cambi colore, da verde a marrone scuro. Il peso del singolo chicco può essere ridotto fino a quasi il 20 % (noto anche come burnt-in). In questo processo i chicchi vengono tostati con un flusso d'aria calda - generato dai soffiatori ad aria calda Leister.